Crearo, quando l'internazionale si fa autoctono

An iconic wine that epitomize the encounter between the tradition of Valpolicella and the creativity of the oenologist Giancarlo Tommasi.
Crearo della Conca d’Oro combines in fact the indigenous Corvina and Oseleta grapes with Cabernet Franc, a completely new and unusual blend for Valpolicella Classica.
Crearo is a wine designed outside the box, to enhance our terroir; a wine that represents a transversal and modern style.


Crearo is a blend of Corvina, Oseleta and Cabernet Franc; the grapes are selected in the prestigious cru Conca d’Oro, in the Valpolicella Classica region, where the Tommasi family owns 9 hectares. After a maceration for 15 days at a controlled temperature of 21-23 °C, the refinement continues for 6 months in a 500 liter French oak tonneau and a further 12 months in 65 hl Slavonian oak barrels; the wine then rests in the bottle for six months.
Brilliant, deep ruby red in color, it offers a rich bouquet of delicately herbaceous, fruity and spicy aromas, with notes of violets, ripe cherries, tobacco and vanilla. It is full-bodied on the palate, with evident but velvety tannins and a spicy tanginess which gives it excellent and attractive length.

«Crearo is a wine that Giancarlo, the family oenologist, and I thought to make together when we were taking a walk on the Conca d’Oro hill in the Valpolicella Classica way back in 1997. We decided to have Cabernet Franc grape planted in this cru vineyard. We thus created a completely new and unusual blend for Valpolicella, but which has proved to be a winning choice for the qualities of this international blend that goes well with the characteristics of native grapes. Crearo is a wine that was thought up “outside the box”, to exalt our terroir; a wine that represents a transversal and modern style. »

 


Crearo, quando l'internazionale si fa autoctono

Un vino simbolo dell’incontro tra la tradizione della Valpolicella e la creatività dell’enologo Giancarlo Tommasi.

Il Crearo della Conca d’Oro unisce infatti le uve autoctone Corvina e Oseleta al Cabernet Franc, un blend del tutto nuovo ed inconsueto per la Valpolicella Classica.

Il Crearo è un vino pensato fuori dagli schemi, per esaltare il nostro terroir; un vino che rappresenta uno stile trasversale e moderno.

Il Crearo è un blend di Corvina, Oseleta e Cabernet Franc; le uve sono selezionate nel prestigioso cru Conca d’Oro, nella Valpolicella Classica, dove la famiglia Tommasi possiede 9 ettari. Dopo una macerazione per 15 giorni a temperatura controllata di 21-23°C, l’affinamento prosegue per 6 mesi in tonneau di rovere francese da 500 litri ed ulteriori 12 mesi in botti di Rovere di Slavonia da 65 hl; il vino riposa poi in bottiglia per sei mesi. Rosso rubino intenso e luminoso, offre un ricco bouquet di sentori delicatamente erbacei, fruttati e speziati, con note di viola, ciliegia matura, tabacco e vaniglia. Al palato è pieno e corposo, con tannini ben presenti e vellutati e una speziata sapidità che dona una gradevolissima e ottima persistenza.
Giancarlo Tommasi l’enologo dichiara:

« Il Crearo è un vino che abbiamo pensato sulla collina della Conca d’Oro in Valpolicella Classica nel 1997 e abbiamo deciso di impiantare anche del Cabernet Franc. Un uvaggio del tutto nuovo ed inconsueto per la Valpolicella, ma che si è dimostrata una scelta vincente per le qualità di questo uvaggio internazionale che ben si sposa con le caratteristiche delle uve autoctone. Il Crearo è un vino pensato fuori dagli schemi, per esaltare il nostro terroir; un vino che rappresenta uno stile trasversale e moderno».


Tommasi firma le degustazioni dell’Autunno

Le nostre serate sono rinviate nel rispetto della linea guida del nuovo decreto ma la nostra cantina è aperta per wine tour, degustazioni e acquisti. Per informazioni e prenotazioni www.tommasiwinetours.com

Tommasi firma le degustazioni dell’Autunno
Ricette e prodotti tipici da riscoprire in abbinamento ai grandi vini di Famiglia con la collaborazione di alcuni dei migliori chef Veronesi

Nate per rafforzare il forte e profondo legame tra la famiglia Tommasi e il territorio veronese, le strutture dedicate all’ospitalità della famiglia Tommasi aprono al pubblico con tre format di appuntamenti settimanali durante l’autunno 2020.

Per i prossimi due mesi, Villa Quaranta Tommasi Wine hotel & Spa in Valpolicella, Caffè Dante Bistrot in centro a Verona e la Welcome Area, nella sede storica di Tommasi a Pedemonte faranno da palcoscenico a una serie di appuntamenti dedicati a tutti i wine & food lovers, proponendo nuovi percorsi enogastronomici e riscoprendo il gusto di ricette e prodotti veronesi.  Un omaggio a Verona, città d’arte, di vini e di cultura culinaria.

«Alla luce dei nuovi provvedimenti, e della situazione sanitaria, abbiamo pensato all'organizzazione dei nostri appuntamenti, prevedendo uno svolgimento in linea e in osservanza con le regole previste per i ristoranti. – afferma Stefano Tommasi, direttore commerciale regionale- Lo spirito che ci muove, oltre alla grande passione per il nostro lavoro e per il nostro mondo, è quello di tenere vive le iniziative e il "racconto del vino” anche in un momento così delicato. Pensiamo sia decisivo ed importante farlo, cercando e trovando tutte le modalità possibili per convivere con questa situazione e non soccombere a causa di essa

Sette gli chef coinvolti: Mattia Meneghello del Caffè Dante Bistrot ed Emanuele Selvi del Ristorante Borgo Antico, gli chef di casa Tommasi, con Luca Nicolis della Bottega del vino, Marco Scandogliero dell’ Imbottito delle 4 Ciacole, Giovanni Ballarini di Buns, Iacopo Natale di Yard e Renato Bosco di Saporè.

Come sottolinea Giacomo Ballarini di Buns:
«La Valpolicella è uno dei luoghi fondamentali per la nostra storia e non vediamo l’ora di tornarci per far incontrare i vini Tommasi con i nostri burger. Siamo sicuri che ci sarà da divertirsi. Ci vediamo là

Mentre Renato Bosco di Saporè aggiunge:
«In questo periodo di vendemmia fermentano sempre grandi idee tra noi e la famiglia Tommasi: ecco che pizza e vino s’incontrano, trasmettendo appieno il loro legame con il territorio, l'innovazione e i lieviti».

Tra i molti abbinamenti proposti citiamo tra gli altri, il Pane alle erbe con caprino e ribes nero accompagnato da Tommasi Lugana Le Fornaci; la pizza gourmet e Tommasi Rafaèl Valpolicella Classico Superiore; il burger da gustare accanto a un Tommasi Ripasso Valpolicella Classico Superiore.

 Winesday in Cantina
Il format dei Winesday consiste in cinque appuntamenti il mercoledì sera dedicati ad altrettanti ospiti diversi provenienti dalla ristorazione veronese più in voga del momento, che cucineranno i loro piatti forti in formato aperitivo, abbinandoli a due vini Tommasi.

Gli ospiti saranno invitati a fare un tour nella Cantina attraverso la bottaia Magnifica, la Galleria e la Cantina Storica degustando i vini assieme alle moderne proposte gastronomiche che gli chef ospiti avranno preparato esclusivamente per la serata.
Gli appuntamenti previsti sono a ottobre con la Bottega del Vino e con L’imbottito delle 4 Ciacole (21 e 24 ) e a novembre con Buns, Yard e Saporè ( 4, 11, 18).

 

4P3A1585 low

Tommasi Music Lounge
Tutti i giovedì di ottobre (8, 15, 22, 29) e di novembre (5-12-19-26) torna l’appuntamento musicale al Caffè Dante Bistrot che offre al pubblico veronese un viaggio alla riscoperta dei sapori tipici nel salotto di Verona. Un’atmosfera autunnale, la musica dal vivo dei migliori artisti veronesi e un menù diverso ogni giovedì fanno riscoprire i sapori e agli aromi della cucina veneta attraverso una cena di tre portate, e tre calici di vini Tommasi in abbinamento, in uno dei caffè ristoranti più blasonati di Verona.
Spiega Gianpaolo Spinelli, direttore di Caffè Dante Bistrot:

«Con la famiglia Tommasi abbiamo un progetto chiaro: che il Caffè Dante torni ad essere il salotto culturale della città; un luogo dove potersi incontrare, con appuntamenti mensili, per godere di arte, cultura, libri e musica insieme a del buon vino, e rilanciare così il centro storico di Verona, in questo tempo così difficile».

Aperitivo in Villa

Domenica 11, 18 e 25 ottobre 2020 dalle 17 alle 19.30 tornano gli aperitivi a Villa Quaranta Tommasi Wine hotel & Spa in Valpolicella dalle 17,00 alle 19.30 con musica live e degustazioni a cura dello chef Emanuele Selvi del ristorante Borgo Antico, che abbinerà eccellenze nazionali ed internazionali ad alcuni vini Tommasi.
Il tema dell’incontro, dello scambio e del dialogo sarà il protagonista per questi tre appuntamenti imperdibili: un incontro fra i formaggi della Lessinia e della Francia, una sfida fra i salumi veneti e romagnoli ed infine il pesce del Lago di Garda a confronto con quello di mare.
Un’occasione speciale per riscoprire un luogo magico della Valpolicella Classica come Villa Quaranta, che in occasione di questi appuntamenti, saprà sorprendere proponendo location differenti di volta in volta e svelare nuove sale o angoli segreti.

 

INFO:

 

  • partecipanti nel numero consentito dalla capienza autorizzata del locale ospitante
  • posti riservati ai tavoli
  • Valgono in generale tutte le regole del DCPM:

- l’accesso ai luoghi dell’evento sarà gestito partendo dalla misurazione della temperatura
- si indossano le mascherine
- la distanza di sicurezza sarà garantita all’interno della struttura, con tavoli e postazioni di degustazione distanziate
- all'ingresso ed all'interno della struttura saranno disposti dispenser con gel disinfettante per la sanificazione delle mani


Tommasi Music Lounge

Torna l'appuntamento musicale al Caffè Dante Bistrot.
Tutti i giovedì di ottobre e novembre per offrire al pubblico veronese un viaggio alla riscoperta dei sapori tipici nel salotto di Verona.

Una cena con un menù dedicato di tre portate proposto dallo chef Mattia Meneghello in abbinamento ai vini Tommasi e alla Musica Live dei migliori artisti veronesi.

«Vorrei che il Caffè Dante Bistrot tornasse ad essere il salotto della città, un luogo dove potersi incontrare, e godere di arte, cultura e musica, insieme a del buon cibo e un calice di vino, che da noi è un must!  - afferma il direttore Gianpaolo Spinelli - Vogliamo essere ambasciatori di iniziative culturali di qualità per rilanciare la ristorazione di Verona e gli artisti locali, in questo tempo certamente non facile».

L'atmosfera intima dell'Autunno, la musica dal vivo ed un menù diverso ogni giovedì sera saranno l'occasione per riscoprire uno dei ristoranti storici della nostra città ed immergersi in un mondo di aromi e sapori per un'esperienza unica. Un luogo che ha saputo rinnovarsi e proporsi con una veste nuova per diventare una della mete gourmet e culturali di Verona.


Programma
8- 15 – 22 – 29 ottobre 2020
5 – 12 – 19 -26 novembre 2020

dalle ore 20.00, cena con tre portate e tre calici di vino Tommasi in abbinamento.

 

4P3A1634 low

2^ APPUNTAMENTO
15 Ottobre 2020

Canta: POZZATO & ROMEO  Jazz Duo

Tagliere di prosciutti artigianali con la giardiniera del Dante
( San Daniele , Parma , 24 mesi , Prosciutto crudo del Dante affinato nel vino Amarone)
vino al calice: Caseo Pinot Nero Brut Rosè

Pacchero “Verrigni” con cime di rapa e pecorino sardo
vino al calice: Paternoster Vulcanico Falanghina igt 2019

Costoletta di Vitello in osso alla Milanese del Dante, salsa alle nocciole e pomodorini dry
vino al calice: Tommasi Rafaèl Valpolicella Classico Superiore doc 2018

Ricotta di Pecora razza brogna, confettura di stagione, crumble al cacao

Segui la pagina Facebook del Caffè Dante Bistrot per tenerti aggiornato sui menù e seguire la tua band preferita.

[ninja_forms id=53]

Il costo della cena degustazione Tommasi Music Lounge è di € 50.00 per persona.
È obbligatorio prenotare al Caffè Dante Bistrot come predisposto dal protocollo DPCM, telefonando allo 045 8000083 oppure scrivendo una e-mail a info@caffedante.it.

 


Val Polis Cellae - 11.10.2020

Cantine Aperte, Sapori e Arte in una terra unica, domenica 11 Ottobre 2020

Una Domenica d'Ottobre fra i vigneti che si colorano d'Autunno e la migliore ospitalità in cantina.
Un'occasione unica per scoprire i segreti della produzione dei grandi Rossi della Valpolicella: Amarone, Ripasso e Valpolicella in abbinamento ai sapori del territorio.
Ecco, questo è il Val Polis Cellae!

Vi aspettiamo nella nostra Welcome Area di Pedemonte dalle 10 alle 18 per un Tour della Cantina Magnifica, della Galleria e della Cantina Storica.

In degustazione:   Tommasi Rafael Valpolicella Classico Superiore doc
                             Tommasi Amarone della Valpolicella Classico docg

Informazioni e prenotazioni a questo LINK

4P3A7411

 


Grape harvest 2020

It’s harvest time at Tommasi Family Estates!

On 18th August Tommasi officially started the 2020 harvest, beginning at the Caseo estate in the Oltrepò Pavese with the Pinot Nero for the spumante base wine  

The rite of the harvest is – for the Tommasi family – an appointment that includes various starting dates, dependent on the production zones of the Group’s wineries, of which there are no less than six, in the North, Center, and South of Italy. That is why keeping tabs on the prospects for - and progress of  - the harvest at Tommasi means monitoring a large part of the Italian wine production scene, with our expectations being logically linked to the climatic and technical/production-related developments that have taken place during the year.

 

4P3A9464

 

In this regard, Giancarlo Tommasi, the Group’s enologist, declared: «On 18th August we began the harvest in the Oltrepò Pavese: a splendid day and splendid grapes! We also monitored on a daily basis the final stage of ripening of the Pinot Grigio at our Prunea estate in Vapolicella Classica, the harvest for which began on 26th August. On the other hand, for the Vermentino at Poggio al Tufo and for the Fiano at Surani, the harvest started in the first week of September. After checking the state of ripeness of the fruit every day, we have been picking the grapes for our Lugana at the Le Fornaci Estate since 14th September».

«As regards a forecast on production volumes» points out Giancarlo Tommasi, «we can realistically    imagine a drop of around 10% compared to the previous year for Surani, while for Poggio al Tufo the reduction should be 5%. For Casisano, we are in line with the volumes of last year, partly because we have been very rigorous in controlling all the phases of the vegetative cycle of the vines in order to obtain the yield foreseen in the production regulations for Brunello di Montalcino. The Caseo estate is also registering the same volumes as the year before. As for the Valpolicella Classica zone, we are in line with the new regulations about the yield per hectare in the harvest for the grapes for Amarone: lower, to guarantee even greater quality. Lastly, there is Lugana, where we have confirmed the volumes of last year, with a yield that is deliberately lower than that called for in the production regulations».

«As a general rule, therefore, we shall definitely be able to obtain a high level of quality at all of our estates. This scenario is the result of precise choices we have made, even bucking the trend compared to the rest of the market: limiting the yield per hectare, and applying in a very strict manner the production regulations of our most important denominations even in other, less prestigious, areas. Several denominations have reduced their yields this year, not only Amarone. We have decided to focus on greater bud selection, concentrating, at the agronomic level, on the quality of the fruit, starting from the initial phases of the vegetative cycle».

From Emiliano Falsini and Fabio Mecca Paternoster, who oversee winemaking respectively at Casisano and Poggio al Tufo and at Paternoster and Surani, here are some interesting details about the weather at the individual estates.

4P3A9519

 

Casisano – Montalcino, Tuscany – In terms of the weather pattern, this year has been ideal up until now. The vegetative cycle began very slightly early and has carried on without any notable climatic phenomena so far. The spring was regular and mild; only in the last few days of July did the temperatures rise considerably, but so far this has not affected in any negative way the optimum growth of the vines and the ripening of the grapes. So, the vines did not suffer any stress from lack of water, and yields are also in line with the norm. At the moment, we can consider this a classic vintage, with prospects of excellent quality. If the weather in August and September remains regular, we can look forward to a very interesting year which, based on the weather patterns we have seen so far, recalls to some extent 2015.

Poggio al Tufo – the Maremma, Tuscany - Harvesting of the grapes for the red wines will probably begin in mid-September. Poggio al Tufo forecasts production that is slightly lower than in 2019, by 5-10%. Thanks to a regular spring and well-distributed rainfall, the vines attained a good vegetative balance, without any particular problems with diseases.

Paternoster - Basilicata – We have witnessed an excellent vegetative cycle: rain fell at just the right time, with always about ten days between showers, favoring the right amount of absorption by the plants and linear vegetative development of the vines. There have not been any problems with the health of the vines, and a very gradual véraison phase is now beginning, which makes us think that the harvest will take place at the end of October. Another particularly important factor for the grapes’ quality has been the marked differences between day- and night-time temperatures, which have been evident since the end of July, thus making the bunches swell very nicely.

Surani - Puglia – From a quantitative point of view, production this year has been influenced by a frost that considerably compromised the flowering phase, especially for the Primitivo, so we now have low yields but – on the other hand – extremely high quality. We did not register any problems with vine health, and the weather patterns were positive and linear: it has certainly been very hot at times, but cool breezes in the evenings and frequent (but never intense) rains have always helped the vines to confront each stage in their phenological development.

4P3A9621


Tommasi hospitality awarded by TripAdvisor

Tripadvisor, attributes the Traveller's Choice 2020 to all the Tommasi Family Estates Hospitality facilities

For the first time the whole hospitality department: Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & SPARistorante Borgo AnticoCaffè Dante BistrotAlbergo Mazzanti e Agriturismo Poggio al Tufo have been awarded with the Trip Advisor's "Travelers Choice 2020".

Villa-Quaranta-Global-winner-2020-great-wine-capital-best-of-tourism_site

The Travelers' Choice Award is given to hotels and restaurants, which demonstrate the constant achievement of excellent results in the hospitality sector.
It is the only travel industry award based on millions of reviews and opinions from travelers around the world.
This annual recognition reflects "the best of the best" in service, quality and customer satisfaction, from hotels and accommodations to destinations, attractions, restaurants and experiences.

Schermata 2020-09-01 alle 15.20.17

This important accolade is based on a full year of Tripadvisor reviews, before any changes caused by the pandemic.
Award winners are known for consistently receiving great feedback from travelers, placing them in the top 10% of hospitality businesses worldwide.

The Travelers' Choice Award rewards popular choices, but also truly exceptional ones, which ensure travelers return to where they have already stayed.

We are very proud of the award that rewards our deep commitment to offer excellence.

"Winners of the 2020 Travelers’ Choice Awards should be proud of this distinguished recognition,” said Kanika Soni, Chief Commercial Officer at Tripadvisor. “Although it’s been a challenging year for travel and hospitality, we want to celebrate our partners' achievements. Award winners are beloved for their exceptional service and quality. Not only are these winners well deserving, they are also a great source of inspiration for travelers/diners as the world begins to venture out again

Hospitality is an important part of Tommasi Family Estates project, it has always been essential to combine catering with wine, as a support for the enhancement of the territory and the product.

best-wine-tourism-italy-verona-2020

The Nineties of the last century are marked by a return to origins, when in the twenties and thirties, Giacomo, founder of the company, took over two taverns in Verona and Parona.

The Tommasi family return to hospitality by combining well-being with food and wine culture. They bought Villa Quaranta in Pescantina, in the Valpolicella area, today no longer just a hotel, but also a congress center and a beautiful SPA. The idea is to make the wines known, not only to Italians, but also to foreigners from all over the world, in a high-level place.

A few years later another ambitious project awaits them: reopening the ancient Caffè Dante, the living room of Verona.
In February 2008 the dream came true and the Tommasi family revived the local historian. Today Caffè Dante Bistrot offers traditional cuisine accompanied by an important Italian wine list.
Next to Caffè Dante Bistrot, the Mazzanti Hotel, a historic mansion, adjacent to Piazza delle Erbe, with elegant rooms in a structure in line with the art and culture of the historic center of Verona, a friendly staff that is attentive to your needs.

Promotion of the territory which also applies to the Tuscan Maremma, the Poggio al Tufo estate welcomes an eight-room farmhouse obtained from a historic farmhouse, renovated respecting the local architecture and materials, it welcomes guests and wine lovers in the middle of the vineyards.

 


Vendemmia Tommasi 2020

É tempo di vendemmia per Tommasi Family Estates!

Il 18 agosto Tommasi ha dato ufficialmente il via alla vendemmia 2020, iniziando dalla tenuta Caseo in Oltrepò Pavese con il Pinot nero per la base spumante.  

4P3A9464

Il rito della vendemmia è per la famiglia Tommasi un appuntamento che vede diverse date di avvio, in ragione delle zone di produzione e delle cantine del gruppo: ben sei, da Nord, al Centro, al Sud. Ecco perché, seguire prospettive ed andamento della vendemmia in casa Tommasi, significa monitorare buona parte dello scenario vitivinicolo italiano, con le sue aspettative, collegate logicamente agli avvenienti climatici e tecnico-produttivi dell’annata.

Giancarlo Tommasi, enologo del gruppo, a questo proposito ha dichiarato:
«
Il 18 agosto, abbiamo iniziato la vendemmia in Oltrepò Pavese: splendida giornata e splendida raccolta!  Abbiamo monitorato giorno dopo giorno anche la fase finale di maturazione del Pinot Grigio della nostra Tenuta Prunea in Vapolicella Classica e la cui raccolta è iniziata il 26 agosto. Mentre per il Vermentino di Poggio al Tufo, come per il Fiano di Surani la vendemmia è iniziata la prima settimana di settembre. Monitorando giorno per giorno la maturazione delle uve, nella Tenuuta Le Fornaci raccogliamo le uve le per il Lugana dal 14 settembre.»

4P3A9519

«Per quanto riguarda la previsione sui volumi di produzione – precisa Giancarlo Tommasi –ipotizziamo realisticamente un calo del 10% circa rispetto all’anno precedente per Surani, mentre per Poggio al Tufo la riduzione dovrebbe essere del 5%. Per Casisano siamo in linea con i volumi dell’anno scorso, anche perché siamo molto rigorosii nel controllare tutte le fasi del ciclo vegetativo della pianta per ottenere le rese previste dal disciplinare del Brunello di Montalcino. Anche tenuta Caseo sta registrando gli stessi volumi dell’anno precedente. Per la Valpolicella Classica siamo in linea con il nuovo disciplinare delle rese per ettaro della vendemmia per le uve dell’Amarone: più basse per garantire ancora maggiore qualità. Infine il Lugana, che si conferma con gli stessi valori dell’anno precedente con una resa volutamente inferiore rispetto a quanto richiesto dal disciplinare»

«In linea generale, quindi, potremo raggiungere in tutte le nostre tenute un livello qualitativo certamente alto. Questo scenario è frutto di scelte precise, che abbiamo fatto, anche in controtendenza rispetto al mercato: contenere la resa per ettaro, applicando in modo molto scrupoloso i disciplinari delle nostre denominazioni più importanti anche alle altre aree meno prestigiose. Più denominazioni quest’anno hanno subito un calo delle rese, non solo l’Amarone. Noi abbiamo deciso di puntare su una maggiore selezione delle gemme, privilegiando la qualità di frutto, a livello agronomico, fino dalle prime fasi del ciclo vegetativo.»

Da Emiliano Falsini e Fabio Mecca Paternoster, i responsabili rispettivamente di Casisano e Poggio al Tufo e Paternoster e Surani, arrivano interessanti approfondimenti sugli andamenti delle singole produzioni.

Casisano - Montalcino Toscana – In termini di andamento climatico, questa annata fino ad oggi si è presentata nel migliore dei modi. La stagione vegetativa è iniziata con un leggerissimo anticipo ed è proseguita senza grossi eventi climatici di rilievo fino ad oggi. Si è avuta una primavera regolare e mite, solo negli ultimi giorni di luglio le temperature hanno avuto un innalzamento importante che però ad oggi non ha assolutamente compromesso lo sviluppo ottimale e la maturazione delle uve. Non si sono quindi avuti stress idrici e anche la produzione è regolare. Al momento è da considerare un’annata classica con ottime prospettive qualitative. Se agosto e settembre mantengono un andamento regolare, si prospetta un’annata di grande interesse che, per l’andamento climatico avuto finora, ricorda in parte quella del 2015.

Poggio al Tufo – Maremma Toscana. Probabile inizio raccolta delle uve per i vini rossi da metà settembre. Poggio al Tufo stima una produzione leggermente inferiore rispetto a quella del 2019 del 5-10%. Grazie a una primavera regolare e con una buona distribuzione delle piogge, la vite ha raggiunto un buon equilibrio vegetativo, senza particolari problemi di fitopatie.

4P3A9621

Paternoster - Basilicata – Si è rilevato un ottimo andamento vegetativo: le piogge sono cadute al momento giusto, intervallandosi sempre una decina di giorni l’una dall’altra, favorendo un corretto assorbimento da parte delle piante e una lineare attività vegetativa della vite. Non ci sono stati problemi fitosanitari ed ora, inizia una timida fase di invaiatura che ci fa pensare ad una vendemmia per fine ottobre. Altro dato molto importante per la qualità delle uve sono state le escursioni termiche tra il giorno e la notte, ben presenti già da fine luglio, cosi da dare turgore al grappolo.

Surani - Puglia – A livello quantitativo la produzione di questa annata è stata influenzata da una gelata che ha fortemente compromesso la fase di fioritura, in particolare per il Primitivo, così da avere basse rese a favore di una grandissima qualità. Non si sono rilevati problemi fitosanitari e l'andamento stagionale è stato corretto e lineare: il grande caldo è stato ben presente, ma il vento fresco di sera e le piogge frequenti, mai intense, hanno sempre aiutato la vite ad affrontare ogni fase fenologica.

 

 


Tommasi Summer Lounge

A partire dal 7 agosto tutti i venerdì fino a settembre:
Tommasi Summer Lounge.
Il Caffè Dante Bistrot porta il Lago di Garda in città con aperitivi gourmet, musica live e il Lugana doc Le Fornaci Tommasi.

I colori del Lago di Garda al tramonto, i profumi e l’atmosfera lieve e fresca della sera: tutto questo in una delle piazze più belle del centro storico di Verona, Piazza dei Signori al Caffè Dante Bistrot.
È qui che circondati da antichi palazzi, che si colorano di rosa al calar della sera e riempiono gli occhi di bellezza e meraviglia, che si terrà la Tommasi Summer Lounge.

07 Agosto | Magical Mystery Band - Play The Beatles
14 Agosto | Jury & Mr Breo - Rythm'n Blues
21 Agosto | Bengi Confidenziale - Soul all'Italiana
28 Agosto | Contrada Lori - Folk dialettale
04 Settembre | Jazzica Rabbit - Swing
11 Settembre | Rio Grande - La canzone del sudame
18 Settembre | Sweet peanuts - jazz
25 Settembre | Cadillac Circus - Musica circense

4P3A6149

A partire dal 7 agosto, tutti i venerdì fino a settembre, dalle 19.00 alle 21.00 accompagnati dalla Musica Live dei migliori gruppi veronesi, si potrà degustare il Tommasi Le Fornaci Lugana doc in abbinamento alle proposte gourmet dello Chef Mattia Meneghello.

«Un appuntamento divertente e un po’ fuori dagli schemi – dichiara Gianpaolo Spinelli, direttore del Caffè Dante Bistrot - con un allestimento particolare per rinnovare il momento dell’aperitivo con la musica protagonista e farlo divenire un’esperienza unica. Per soddisfare il desiderio di condivisione e convivialità che si è risvegliato più intenso che mai e portare brio nelle calde sere d’estate.»

Tommasi Summer Lounge sarà anche l’occasione per presentare il giovane chef veronese del Caffè Dante Bistrot Mattia Meneghello ed il progetto Le Fornaci della famiglia Tommasi.

4P3A6392
Una filosofia, quella di Mattia Meneghello, alla costante ricerca della valorizzazione della territorialità nel segno di un’indiscussa qualità. Cuore e razionalità, fantasia e precisione, ospitalità e carattere: questo è il Caffè Dante Bistrot, che offre una cucina dai sapori autentici con padronanza tecnica, che richiama il trionfo della materia prima e l’abbinamento al vino, che resta il grande protagonista del ristorante, per cui ha meritato il prestigioso riconoscimento Best Award of Excellence dalla rivista statunitense Wine Spectator per il terzo anno consecutivo.

«Le Fornaci Lugana DOC è un vino fortemente voluto dalla mia famiglia – afferma Giancarlo Tommasi, enologo - e ribadisce la grande passione per questo territorio a sud del Lago di Garda, per un progetto di vino bianco inconfondibile, rigoroso e di classe, capace anche di vincere la sfida del tempo.»

Un vino dal colore giallo paglierino intenso e brillante che nasce dalla selezione dei migliori grappoli di Turbiana. Al naso, esprime note florali e fruttate, in cui dominano aromi di pesca bianca matura, frutta tropicale con accenni agli agrumi come il pompelmo e il lime, accompagnati da intriganti sentori minerali. In bocca, svela un perfetto equilibrio tra freschezza e struttura, con una piacevole sapidità minerale, che dona profondità e persistenza con il tipico finale di mandorla.

La struttura e la complessità del Lugana DOC le Fornaci 2019 si devono alla selezione delle uve, provenienti dalla parcella vicino alla riva del Lago di Garda e da una vinificazione sorvegliatissima, mentre l’aroma e l’eleganza derivano dalle uve selezionate nelle parcelle dell’entroterra: i 45 ettari di proprietà, infatti, si suddividono in tre parcelle a Sirmione.

Un vino giovane e che grazie alla buona struttura e all’acidità si presta all’affinamento in bottiglia.

4P3A6255

Il costo dell’aperitivo Tommasi Summer Lounge è di € 8.00, compreso di un calice di Lugana doc Le Fornaci e finger food. Per l’occasione, ogni venerdì sera con la prenotazione della cena, una bottiglia di Tommasi Le Fornaci Lugana sarà in omaggio; è obbligatorio prenotare al Caffè Dante Bistrot come predisposto dal protocollo DPCM, telefonando allo 045 8000083 oppure scrivendo una e-mail a info@caffedante.it.


#ilprimobrindisi

Dove sogni di essere quando saremo liberi?
La nostra famiglia è veramente molto grata per le centinaia di foto, video e storie che così tanti di voi hanno condiviso con noi in questi mesi di lockdown.
Il senso di vicinanza e condivisione è stato incredibile in un momento dell'anno, in cui siamo di solito molto impegnati ad incontrare amici e clienti qui in cantina e in tutto il mondo.
Sentiamo ancora più orgoglio e passione per ciò che facciamo in vigna, in cantina e con il nostro lavoro tutti i giorni.Per iniziare a ringraziare, abbiamo lanciato la campagna #IlPrimoBrindisi.

Raccontaci del tuo brindisi da sogno quando sarai finalmente libero di goderti una bottiglia in un posto diverso da casa, con qualcuno di speciale.
Quale vino sceglierai per festeggiare? Con chi vuoi festeggiare di più?La famiglia Tommasi premierà le migliori foto e storie con una sorpresa speciale.
L'immagine e la storia migliori riceveranno una scatola con 3 dei nostri vini più rappresentativi da degustare con il nostro enologo Giancarlo Tommasi durante un webinar privato
o una visita gratuita con degustazione in cantina, nella nostra sede storica in Valpolicella.
Posta con il tag @tommasiwine e #IlprimoBrindisi per partecipare.

Buona fortuna e ci vediamo presto! ⁠
Non vediamo l'ora di darti il bentornato in Valpolicella!