Dante 700

12 mesi con la Divina Commedia:  il primo appuntamento al Caffè Dante Bistrot di Piazza dei Signori il 13 ottobre
Il progetto “Dante 700: Verona onora Dante” inaugura il 13 ottobre 2020 alle ore 18.30 in Piazza dei Signori il primo degli appuntamenti con la Divina Commedia nel centro storico di Verona

Il Caffè Dante Bistrot, nel cuore della piazza da sempre dedicata al Sommo Poeta, ospiterà martedì 13 ottobre 2020 alle ore 18.30 il primo degli appuntamenti con la Divina Commedia organizzati dal progetto Dante 700 con gli esercizi commerciali del centro storico di Verona.

Si tratta di un calendario che proseguirà fino all’anniversario dalla morte di Dante Alighieri nel settembre 2021 con eventi che porteranno la parola di Dante in alcuni dei luoghi danteschi per eccellenza della città, che gli fu «primo refugio e primo ostello» e in altri luoghi d’arte, alcuni dei quali poco conosciuti.

Non poteva che essere Piazza dei Signori, che non a caso i Veronesi chiamano da sempre Piazza Dante, il palcoscenico del primo degli incontri. E non poteva essere il Caffè Dante Bistrot che del Poeta porta il nome, al cospetto della statua di Ugo Zannoni, ad aprire per primo le sue porte, come sottolinea il direttore Gianpaolo Spinelli, promotore dell’iniziativa:

«Con la famiglia Tommasi abbiamo un progetto chiaro e vorremmo che il Caffè Dante tornasse ad essere il salotto culturale e letterario della città, un luogo dove potersi incontrare, in appuntamenti mensili, e godere di arte, cultura, libri e musica, insieme a un caffè caldo e a del buon vino. É stato naturale iniziare con Dante, per noi che abbiamo il privilegio di abitare la sua piazza e di portare il suo nome. Da qui speriamo che la voce del Poeta arrivi in tante altre piazze, per questo storico anniversario del 2021 e che coinvolga più esercizi commerciali possibili con iniziative culturali diffuse e di qualità per rilanciare il centro storico di Verona, in questo tempo così difficile».

Sarà Alessandro Anderloni il protagonista di questo primo appuntamento intitolato “Dante e Cangrande e la Verona cortese”, parafrasando i versi che il trisavolo Cacciaguida, nel Cielo di Marte, dedica a Bartolomeo della Scala che per primo accoglierà l’esule dopo la cacciata da Firenze voluta da papa Bonifacio VIII. Anderloni dirà del legame tra l’Alighieri e i Della Scala, in particolare di quello con il mecenate Cangrande sepolto a pochi metri sopra il portale di Santa Maria Antica. A Cangrande il “ghibellin fuggiasco” dedicò la terza cantica, il Paradiso, e consacrò a perenne memoria il valore del signore di Verona nel XVII canto, i cui versi risuoneranno nella piazza che sigilla il legame perenne tra Dante e la città.

Gli appuntamenti di “Verona onora Dante” saranno annunciati di mese in mese sulla pagina Facebook “Dante Settecentoe di volta in volta valorizzeranno anche le offerte enogastronomiche e i prodotti dei locali che li ospiteranno.

A inaugurare la rassegna saranno i vini di Tommasi che accompagneranno l’evento al Caffè Dante Bistrot,  a cui si può partecipare al costo di € 5.00  ( la quota comprende lo spettacolo e un calice di vino).

La prenotazione è obbligatoria, con posti contingentati da normativa, scrivendo all’indirizzo: lefalie@lefalie.it


Tommasi Ristobond

Tommasiristobond.com è un’iniziativa che la famiglia Tommasi ha voluto lanciare con le proprie attività di ristorazione, che permette ai clienti di acquistare in anticipo pranzi o cene per sostenere le attività e tutto il personale coinvolto.
Stiamo tutti vivendo un periodo di emergenza sanitaria ed economica. È un momento difficile per tutti ed in particolare per alcuni ambiti della nostra società, tra cui la ristorazione e le attività ricettive. La lesione economica è notevole e compromettente per l'intero comparto nazionale.
Ecco che – mai come ora! – è importante il sostegno dei nostri clienti e di tutti quelli che si sono affezionati alla grande famiglia di collaboratori di Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & Spa, del Caffè Dante Bistrot e della nostra Welcome Area in cantina.
Siamo certi che terminata l’emergenza torneremo alla normalità, anche se verosimilmente ci sarà una fase in cui dovremmo adattarci.
Tommasi Ristobond: acquista oggi un buono per un pranzo, una cena o una visita con degustazione in cantina che potrai godere domani!
Un atto di fiducia per ritrovare il tuo posto del cuore aperto con il personale a tua disposizione per servirti al meglio con professionalità e cortesia.


Tommasi Talks dirette Instragram

Ogni settimana a partire dal 9 aprile e per tutto il mese di maggio sono in programma i “Tommasi talks”: dirette sul canale Instagram @Tommasiwine, dove si parla di quotidianità e di prospettive future, mercato, territori e di passioni.
Queste dirette Instagram saranno condotte da Giancarlo, Piergiorgio, Pierangelo e Stefano Tommasi con il supporto anche degli enologi Emiliano Falsini e Fabio Mecca Paternoster, che seguono con Giancarlo la produzione rispettivamente nelle tenute Toscane e quelle del Sud Italia, Basilicata e Puglia.
Ogni live è un dialogo aperto con un ospite speciale: sommelier, importatori, giornalisti, ristoratori ed opinion leaders del mondo del vino.
I followers sono tutti invitati a partecipare con le loro domande e a condividere con l’hashtag #ilprimobrindisi, il luogo d’incontro virtuale ed il vino che degusteranno.
Le relazioni forti che ci legano ai nostri partner commerciali e i nostri clienti sono stati il motore per dare il via a questi dialoghi per condividere con un'ampia audience la nostra passione per il vino, anche in tempi di Coronavirus. Anzi quest’emergenza, ha fatto sì che pur lontani, ci sentissimo tutti più vicini e con il desiderio di condividere i nostri vini e le nostre passioni.
La serie di live nasce anche con la volontà di presentare le nuove annate dei nostri prodotti agli operator, agli opinion leaders e alla comunità digitale di Tommasi, non potendo incontrare tutte queste persone durante eventi dedicati.
Grazie al potere dei social media i “Tommasi talks” vogliono divenire un’occasione per permettere al più ampio numero di professionisti e wine lovers di poter accedere virtualmente ai nostri restando a casa e soprattutto poter interagire con il nostro Team di Enologi, i membri della famiglia Tommasi ed i nostri ospiti tutti a disposizione in un dialogo aperto.
Di seguito il calendario degli appuntamenti in programma:
9 Aprile -  Giancarlo e Pierangelo Tommasi degustano insieme Le Fornaci Lugana
15 Aprile - Stefano con Serena Codognola
16 Aprile - Piergiorgio con Luca Nicolis di Bottega Vini
23 Aprile - Pierangelo Tommasi con Vintus, Importatore USA
24 Aprile - Fabio Mecca Paternoster con Andrea Radic
29 Aprile - Pierangelo Tommasi con Michaela Morris, giornalista canadese
30 Aprile - Giancarlo Tommasi con Chiara Giannotti di Vino.tV


Marmomac - MENU STELLATI E VINI TOMMASI RENDONO VIVA LA PIETRA

 
 
A Marmomac, la principale fiera internazionale dedicata a marmo e pietre naturali, cibo e vino sono protagonisti del Ristorante d’Autore
Quattro celebri chef, quattro menu esclusivi, una selezione di vini DOC, le più belle pietre presenti in natura: questi gli ingredienti del Ristorante d’Autore “Nature Works”, location curata da ADI Delegazione Veneto Trentino Alto Adige e riservata agli ospiti di Marmomac, la principale fiera internazionale dedicata al settore litico, in programma a Verona dal 25 al 28 settembre.
La natura sprigiona energia accogliente e rilassante. Il Ristorante d’Autore  - dove sarà servito dell’ottimo cibo in abbinamento a un’accurata selezione di vini in collaborazione con Tommasi Family Estates, storici produttori della Valpolicella classica oggi presenti con tenute di proprietà in 5 regioni Italiane -  sarà luogo di accoglienza, convivio e relax. Il tema del progetto, inserito all’interno del Padiglione 1 The Italian Stone Theatre di Marmomac, è approfondire gli aspetti della roccia in natura, interpretandola per dare forma agli oggetti che arredano lo spazio e facendo sentire gli ospiti accolti dal movimento e dalle sensazioni dei paesaggi rocciosi.
Il materiale che rappresenterà le forme della natura sarà il marmo o la pietra, sagomati e modellati dal tempo. Nei millenni l’acqua, il vento e i lapidei si fondono in un’unica forma in costante mutamento. La natura circonda ogni elemento ed è la nostra madre terra che qui si presenta a noi nello sguardo dei millenni.
Il ristorante accoglierà la cucina di prestigiosi chef stellati che si alterneranno nei giorni di fiera - Giovanni Ricciardella del Ristorante Cascina Vittoria (25 settembre), Giancarlo Perbellini del Ristorante Casa Perbellini (26 settembre), Enrico Bartolini del ristorante Glam Venezia (27 settembre), Matteo Grandi del Ristorante DeGusto Cuisine (28 settembre) - e sarà allestito con un bancone reception e 15 tavoli in pietra ciascuno dei quali sarà un’istantanea, uno scatto fotografico catturato dall'occhio del designer, il tutto circondato da evocative essenze arboree.
Questa la lista dei vini in degustazione:
 

  • Caseo Pinot Nero Brut
  • Tommasi Le Fornaci Lugana doc, 2018
  • Tommasi Soave le Volpare, 2018
  • Tommasi Rafael Valpolicella Classico Superiore doc, 2017
  • Tommasi Ripasso Valpolicella Classico Superiore doc, 2016
  • Tommasi Amarone della Valpolicella Classico docg, 2015
  • Caseo Moscato Igt Pavia, 2017

 
Il Ristorante sarà aperto dal 25 al 28 settembre nell’orario 12.30-14.30.
Per info e prenotazioni: ristorantedautore@marmomac.it - Tel. +39 045 8298650
In collaborazione con MAGIS e ZAVA per gli arredi.
Il Padiglione 1 The Italian Stone Theatre di Marmomac viene dedicato all’eccellenza made in Italy espressa non solo nel materiale lapideo, ma anche nei macchinari e nella tecnologia. Qui infatti trovano spazio mostre e installazioni in cui il marmo viene interpretato secondo il pensiero creativo dei curatori che fanno dialogare la pietra con illustri progettisti, architetti e designer di fama internazionale.


Paternoster Don Anselmo 2015

Paternoster Don Anslemo 2015 ha meritato ottime recensioni e premi dalle migliori testata nazionali ed internazionali:
95 - Robert Parker Wine Advocate
L'Aglianico del Vulture 2015 Don Anselmo è fatto con la selezione delle uve provenienti da un singolo vigneto di 4,5 ettari situato a 600 metri sul livello del mare. I terreni sono composti da cenere compressa e roccia spugnosa vulcanica frantumata. Il vino si apre con aromi di frutta sapida che sono meditabondi e densi. Gli aromi di fondo di catrame, fumo e cenere di sigaro conferiscono al vino dimensione e complessità. Il vino è stretto in termini di consistenza e tannini e potrebbe impiegare qualche altro anno di affinamento in bottiglia prima di aprirsi del tutto. La vendemmia è stata fatta tra il 23 e 24 ottobre 2015. Don Anselmo è fermentato in parti uguali in acciaio e botte di rovere. Successivamente affina in legno per 20 mesi, seguito da altri sei mesi in acciaio (che ha sostituito i vecchi tini di cemento). L'annata 2015 è disponibile nel mercato ora.
93 - James Suckling
Questo è un rosso delizioso ed esotico con aromi e sapori di chiodi di garofano, foglie di tè e frutta matura. Corpo pieno, tannini morbidi e un finale lungo e saporito. Anice che arriva alla fine. Finale delizioso. Da bere ora.
94 - Wine and Spirits
La famiglia Paternoster produce circa 150.000 bottiglie all'anno dai loro 50 acri di vigneto sulle pendici del Monte Vulture in Basilicata. Don Anselmo è il loro vino migliore, ottenuto dalle viti più antiche della tenuta, che cresce in terreni vulcanici a 2000 piedi di altezza. È denso e formidabilmente tannico, con sapori di prugna e lampone infusi con note di grafite e tabacco. L'acidità vivace bilancia la ricchezza fumosa del vino, mantenendo la struttura agile.
3 Bicchieri - Gambero Rosso
95 Faccino - Doctor Wine
5 Grappoli - Bibenda
Scarica QUI la lista completa dei premi del Paternoster Don Anslemo Aglianico del Vulture doc 2015.