De Buris - Una nuova era di Amarone

TOMMASI LANCIA UN NUOVO CLASSICO DEL FUTURO: NASCE IL LUXURY BRAND DE BURIS.
Un nuovo grande Amarone Classico Riserva 2008 che esalta il valore del tempo, e molto di più: un ambizioso progetto di ospitalità e di social responsibility.
Il lancio in anteprima a Verona con un evento unico nella cornice scenografica di Villa De Buris, la più antica della Valpolicella.
de-BURIS-bottle
A interpretare l’essenza di questa creazione, il tocco degli chef stellati Moreno Cedroni, Pino Cuttaia, Giancarlo Perbellini e del chocolate designer Davide Comaschi.
La famiglia Tommasi inaugura una nuova era. Nasce il brand De Buris. In primis un nuovo grande Amarone Classico Riserva 2008, che mira a posizionarsi nel settore luxury con una promessa: far vivere un tempo di valore ma non solo.
vigneto-de-buris-la-groletta
De Buris è il lusso del tempo
De Buris rappresenta un modo contemporaneo di vivere il lusso, la promessa di un’esperienza che dà valore ad ogni attimo. Un vino che nasce dall’autenticità, ovvero da materie prime selezionate e lavorate con cura e che custodiscono l’esperienza e il sapere di una lunga tradizione di famiglia. Un dono della terra e del tempo.
De Buris è anche un progetto di recupero e valorizzazione che porta a compimento un percorso di crescita avviato vent’anni fa dalla famiglia che ha fatto la storia dell’Amarone e della Valpolicella e che oggi, con la quarta generazione, nalmente si realizza.
cellar
Una novità presentata venerdì 12 ottobre con un evento unico nella cornice scenogra ca di Villa De Buris, maison del nuovo marchio, la più antica villa veneta della Valpolicella che racchiude in sé duemila anni di storia del territorio.
Per interpretare l’essenza di De Buris, la famiglia Tommasi ha scelto tre illustri rappresentanti dell’alta cucina in Italia e nel mondo, gli chef stellati Moreno Cedroni, Pino Cuttaia e Giancarlo Perbellini, autori, insieme al chocolate designer Davide Comaschi, di un menù a otto mani creato ad hoc per oltre 250 ospiti internazionali.
Dall’Amarone a De Buris
Tecnica, passione, intuito e tempo. Dieci anni di pazienza e dedizione. Prodotto in un numero limitato di bottiglie, De Buris Amarone Riserva 2008 nasce dall’esperienza di un’azienda con 116 anni di storia e dalla sapienza tecnica dell’enologo Giancarlo Tommasi, artigiano contemporaneo.
Un classico, perché realizzato secondo il rigore che il metodo storicamente impone; del futuro, proprio per il suo classicismo senza tempo. Il risultato è un vino austero, potente, ra nato e seducente. Un’icona di stile e di eleganza.
De Buris è un sogno che ha radici lontane, quando vent’anni fa la famiglia Tommasi acquistò le vigne de La Groletta, riconosciuto territorio vocato di produzione dell’Amarone e cru simbolo della Valpolicella Classica.
Dieci ettari di vigneto di cui 1,9 dedicati esclusivamente a De Buris per catturare l’essenza del terroir; collocati nella porzione più alta e caratterizzati dalla particolare composizione argillosa del terreno ed un’esposizione a sud ovest, che gode del clima mite del Lago di Garda. Una materia prima di altissima qualità, ulteriormente esaltata dall’assemblaggio delle uve autoctone, che contraddistingue l’annata, composto per il 62% di Corvina, 25% di Corvinone, 5% di Rondinella e per l’ 8% di Oseleta.
Un vino nato per nobilitare e omaggiare questa terra e la sua denominazione più prestigiosa e rappresentativa: l’Amarone.
A testimonianza delle qualità di questo grande vino, i primi ambìti riconoscimenti assegnati già in anteprima a De Buris: Tre Bicchieri del Gambero Rosso, Cinque Grappoli della guida Bibenda, Quattro Viti della guida AIS Vitae, il Faccino della guida Doctor Wine e il Platinum Award del Merano Wine Festival.
De Buris è sostenibilità
Rigore produttivo, gestione sapiente degli elementi naturali, applicazione di tecnologie a basso impatto lungo l’intera liera, attenzione alle persone. Per la famiglia Tommasi tutto ciò è un’attitudine, una loso a abbracciata ormai da anni come naturale espressione dei valori che hanno guidato quattro generazioni di viticoltori.
De Buris è ospitalità e Social Responsibility
L’ospitalità è da sempre un valore fondante per la famiglia Tommasi. Da qui la volontà di recuperare Villa De Buris, sede della cantina, un unicum storico-architettonico di straordinaria rilevanza, di base romana, con successivi interventi risalenti alle epoche medievale e rinascimentale e con preziosi a reschi custoditi al suo interno. Entro il 2022, a restauro completato, si trasformerà in un luogo di accoglienza di lusso. Ma l’obiettivo è ancora più ambizioso: creare, nel 2019, una Fondazione a tutela dei tesori della terra e dell’arte, attraverso la quale sviluppare azioni di valorizzazione del patrimonio storico-culturale e sostenere, nel contempo, la ricerca in campo enologico-vitivinicolo.
de-buris-villa
L’oggi e il domani da condividere e restituire alle generazioni future.
 
#tastethetime
Instragram @de.buris
Tumblr deburis-time
Web Site www.deburis.it
 

Tommasi wine sponsor per Marmomac 2018

STONEPOOL - La forma dell’acqua
A Marmomac 2018 quattro chef d’eccezione per il Ristorante d’Autore, accompagnati dai vini Tommasi family Estates
Schermata 2018-09-24 alle 17.41.54
Settembre 2018 - A Marmomac  - la principale fiera internazionale dedicata al marmo e alla pietra naturale in programma a Veronafiere dal 26 al 29 settembre – sarà allestito il Ristorante d’Autore che ospiterà quattro famosi chef italiani, uno per ciascun giorno di manifestazione, invitati a presentare quattro speciali menu studiati per rendere ancor emozionante l’esperienza del pranzo:

mercoledì 26 apre Marco Pernati del ristorante Manuelina di Recco (Genova);
giovedì 27, è la volta di Giancarlo Perbellini di Casa Perbellini a Verona;
venerdì 28 tocca a Enrico Bartolini del ristorante Glam di Venezia
sabato 29 chiude il ciclo Matteo Grandi del ristorante Degusto di San Bonifacio (Verona).

Il nome del Ristorante d’Autore è Stonepool – La forma dell’acqua: l’energia dell’acqua è accogliente per sua natura e il ristorante è un luogo di accoglienza e convivio, dove viene servito dell’ottimo cibo abbinato a una accurata selezione di vini di Tommasi Family Estates, storici produttori della Valpolicella classica oggi presenti con tenute di proprietà in 5 regioni Italiane.
Il tema del progetto di allestimento è approfondire gli aspetti della massa d’acqua, interpretandola per dare forma agli oggetti che arredano il Ristorante in modo da far sentire gli ospiti accolti dal movimento e dalle sensazioni dell’acqua in natura.
Il materiale che rappresenterà la forma dell’acqua sarà il marmo, o la pietra, materiali sagomati e modellati dalla pioggia, dai torrenti e dal mare. Nei millenni l’acqua e i lapidei si sono fusi in un’unica forma che ci viene regalata dalla natura e che noi spesso non osserviamo abbastanza.
La forma dell’acqua è in costante mutamento, ogni elemento che entra in relazione con la sua massa modifica il suo stato in quel preciso istante e un attimo dopo è già nuova e diversa. Il progetto del Ristorante è come un’istantanea, uno scatto fotografico che cattura l’attimo.
Il Ristorante d’Autore è caratterizzato dal progetto di 12 diversi tavoli da pranzo il cui piano sarà in marmo o pietra e rappresenterà la forma dell’acqua vista da sei designer; l’allestimento della sala completerà il progetto creando un intorno magico ed evocativo.
 
Ecco i vini proposti da Tommasi Family Estates in abbinata ai menu:
Caseo Pinot Nero Brut
Tommasi Le Fornaci Lugana Doc 2017
Tommasi Rafael Valpolicella Classico Superiore Doc 2016
Tommasi Ripasso Valpolicella Classico Superiore Doc 2015
Tommasi Crearo Rosso Verona IGT 2015
Tommasi Amarone Della Valpocella Classico DOCG 2013
Caseo Moscato IGT Pavia 2017