Qual è il tuo preferito fra i 90+ by James Suckling?

Goditi un tour del vino dal Nord al Sud Italia:
vuoi un bianco fresco e armonico del Lago di Garda o un bianco fragrante e fine del Vulture?
o sei indeciso fra un Rosso di Montalcino o un vino della Maremma Toscana?

Scegli il tuo preferito facendoti guidare dalle recensioni  90+ di James Suckling…o assaggiali tutti!

90 – Tommasi Le Fornaci Lugana doc 2020
Naso floreale e leggermente terroso con un po’ di cedro, seguito da un palato da medio a pieno con ricordi di limone amaro e minerali ricchi e sapidi. Leggermente fenolico sul finale. Da bere adesso.

90 – Paternoster Vulcanico Falanghina igt 2019
Al naso limone cotto, pera, fiori secchi e scorza di lime. È di medio corpo con acidità pungente. Finale piccante ed erbaceo. Da bere adesso.

91 – Casisano Rosso di Montalcino doc 2019
Al naso ciliegie e lillà con un carattere corposo e buona mineralità. Di medio corpo con molta acidità per rinfrescare il frutto e fornire grinta.
Abbastanza deciso sul finale. Da bere adesso.

91 – Poggio al Tufo Cabernet Sauvignon igt 2019
Un sorso pulito con un buon cuore di ribes e un pizzico di erbe fresche. Di medio corpo con tannini ben integrati e un finale fresco e fruttato.
Da bere adesso.


Tommasi pays homage to Lake Garda: the Le Fornaci Lugana project is unstoppable

Tommasi launches two novelties that will be presented alongside Lugana doc 2020: Le Fornaci Rosé and, in the coming months, Lugana doc Riserva 2018 

The unique panorama of the Le Fornaci Estate, with its neat rows of vines descending to the shores of Lake Garda, unites grape varieties and territory. The Tommasi family is ready to step up the Le Fornaci project with the new vintage of a great classic of the Veronese wine school, Lugana DOC 2020, and two absolute novelties: Le Fornaci Rosé 2020 and Le Fornaci Lugana DOC Riserva 2018, which will be presented by the end of the summer.. 

 «Lugana is an elegant and intense wine that evokes the delicate and fresh aromas of Lake Garda – comments Giancarlo Tommasi, oenologist for Tommasi Family Estates – It is also a heritage wine that encapsulates the unique qualities of a territory that our family has been committed to promoting for generations. Le Fornaci thus evolved into a bold and articulate project to pay homage to the Lake’s incredible landscapes and to one of Italy’s best wine regions. We express this through the wines we produce, wine tourism and, above all, the culture of hospitality that has always set us apart. In light of the past year, 2021 will probably not be an easy year, but we have decided to aim high and to give a sign: the Tommasi family is here to stay. Thanks to the passionate work of the women and men on our estates, we are ready to move forward with exciting news. In addition to the new Lugana 2020, Le Fornaci Rosé, an exclusive, intriguing wine with a floral bouquet and a vibrant sip, is on the way; and in the coming months, Le Fornaci Lugana Riserva 2018 will represent the pinnacle expression of Lake Garda, and our idea of a perfect union between vine and territory». 

 Le Fornaci Rosé is a blend of the indigenous Turbiana (90%) and Rondinella (10%) grape varieties, and a symbolic union of terroirs from two sides of the lake. Turbiana from Tenuta Le Fornaci, just outside Sirmione, meets Rondinella from a vineyard we own in Peschiera del Garda to create a wine with a unique colour that is the result of meticulous work that began with the careful selection of the grapes, through to the delicate phases of pressing and vinification. The soft colour, reminiscent of rose petals, is the prelude to a rich bouquet: fragrant and fine, with aromas of pink grapefruit, peach blossom, hints of minerals and tangerine peel. Matured in stainless steel, Le Fornaci Rosé is fresh, fragrant and subtle, with a vibrant acidity that brings back notes of citrus peel, and a lingering, harmonious finish. The complexity of this rosé encapsulates the philosophy of the Tommasi family, which promotes quality production through technological innovation while respecting the environment and the great winemaking traditions of the region. 

Served chilled, Le Fornaci Rosé is perfect as an aperitif and with delicate hors d’oeuvres, or for the impromptu pizza night. The structure of the wine makes it a stand out served with seafood main courses or oriental cuisine. This is the wine with the versatility that makes it ideal for everyday, casual dining. 

Le Fornaci Lugana DOC Riserva 2018 will be ready by the end of the summer. The wine was produced from a manual selection of the grapes ripened to produce a structured and intensely expressive wine. After fermentation in stainless steel tanks, 25% of the production rests in 500-litre French wooden barrels and 75% in stainless steel tanks, both for 18 months. This is followed by blending and bottle resting for at least 6 months. 

The project Le Fornaci Lugana is unstoppable, and is one again ready to excite palates with new wines by Tommasi. 


Tommasi omaggia il Lago di Garda: il progetto Le Fornaci Lugana non si ferma

In arrivo due novità assolute che Tommasi presenta insieme al Lugana doc 2020:
Le Fornaci Rosé e, nei prossimi mesi, il Lugana doc Riserva 2018 

I filari di Tenuta Le Fornaci, una cornice unica, il Lago di Garda che diventa il perfetto connubio tra vitigni e territorio: la famiglia Tommasi è pronta ad arricchire il progetto Le Fornaci con la nuova annata di un grande classico della scuola vitivinicola veronese, il Lugana DOC 2020, e due novità assolute: Le Fornaci Rosé 2020 e Le Fornaci Lugana DOC Riserva 2018, che verrà presentato entro la fine dell’estate.

«Il Lugana è un vino elegante e intenso, che racchiude i profumi delicati e freschi del Lago di Garda – commenta Giancarlo Tommasi, enologo di Tommasi Family Estates –. È anche un vino storico, capace di esprimere le qualità di un territorio unico che la nostra famiglia, da generazioni, è impegnata a valorizzare. Il progetto Le Fornaci è nato proprio per questo, per rendere omaggio a paesaggi incredibili e a una regione vinicola tra le più vocate d’Italia attraverso i vini che produciamo, l’enoturismo e soprattutto quella cultura dell’ospitalità che da sempre ci contraddistingue. Il 2021, sulla scia dell’anno passato, non sarà probabilmente un anno facile, ma abbiamo deciso di puntare in alto e di dare un segnale: la famiglia Tommasi c’è e grazie al lavoro appassionato delle donne e degli uomini nelle nostre tenute ed è pronta a presentare novità entusiasmanti. Oltre al nuovo Lugana 2020, sono in arrivo infatti Le Fornaci Rosé, un vino esclusivo, intrigante, dal bouquet floreale e dal sorso vibrante e, nei prossimi mesi, Le Fornaci Lugana Riserva 2018: un vino che esprime l’esaltazione della massima espressione del lago di Garda, la nostra idea di perfetta unione tra vitigno e territorio». 

Le Fornaci Rosé è un blend che nasce dall’incontro fra i vitigni autoctoni Turbiana (90 %) e Rondinella (10%) e rappresenta una particolare interpretazione del terroir, l’incontro ideale tra le due sponde del lago: la Turbiana proveniente da Tenuta Le Fornaci, alle porte di Sirmione, e la Rondinella da un vigneto di proprietà, sito a Peschiera del Garda. La particolare colorazione del vino è il risultato di un meticoloso lavoro, dall’attenta selezione delle uve alla maniacale cura durante le fasi di pressatura e vinificazione. Il colore tenue, i cui riflessi ricordano petali di rosa, introduce il ricco bouquet: fragrante e fine, con aromi di pompelmo rosa, fiori di pesco, cenni minerali e buccia di mandarino. Maturato in acciaio, Le Fornaci Rosé regala un sorso fresco, fragrante e sottile, con una vibrante acidità che riporta note di scorze di agrumi, e finale persistente ed armonico. Il rosato racchiude nella sua complessità la filosofia della famiglia Tommasi, che promuove la produzione di qualità, attraverso l’innovazione tecnologica nel rispetto dell’ambiente e della grande tradizione vitivinicola del territorio. 

Servito fresco, Le Fornaci Rosé è perfetto per l’aperitivo e in abbinamento a delicati antipasti. Si esalta con i secondi piatti di pesce o i piatti della cucina orientale. Ideale per accompagnare la pizza e con una versatilità che lo rende un vino per ogni occasione. 

Le Fornaci Lugana DOC Riserva 2018 sarà pronto entro la fine dell’estate, prodotto da una selezione manuale delle uve più importanti che daranno un grande vino, intenso e complesso. Dopo la fermentazione in acciaio, il 25% della produzione riposa in botti di legno francese da 500 litri e il 75% in acciaio, entrambe per 18 mesi. Seguono l’assemblaggio e il riposo in bottiglia per almeno 6 mesi. 

Il progetto Le Fornaci Lugana non si ferma ed è pronto ad emozionare ancora con i nuovi vini firmati Tommasi. 


5 reasons to be proud of 2020

2020 has been a year we'll never forget.
Not only because it was particularly trying for all of us, but because it genuinely brought noteworthy results.

  1. A shower of awards rewarded the ongoing work of Giancarlo with his team of oenologists, Emiliano Falsini and Fabio Mecca-Paternoster.
    Ca 'Florian Amarone della Valpolicella Classico docg Riserva 2012 received Tre Bicchieri recognition in the Gambero Rosso 2021 guide, the Corona in the ViniBuoni d'Italia 2021 guide, the 5 Grappoli in the Bibenda 2021 Guide, the 3 Stelle in the Veronelli 2021 guide and excellent scores by international critics, of which 94 points awarded by James Suckling and Falstaff stand out.
    Tre Bicchieri from Gambero Rosso and 5 Grappoli from Bibenda also for Casisano Brunello di Montalcino 2015 doc, which received excellent 90+ marks internationally from renowned publications like James Suckling, Vinous, Decanter, Falstaff e Meininger's, and in particular 94 points from Wine Spectator.
    Top honors arrived for Paternoster, which confirms its status as an icon and benchmark for Aglianico del Vulture: Ddon Anselmo Aglianico del Vulture doc 2015 and Rotondo Aglianico del Vulture doc 2017 dominate every ranking.
  2. 2020 was also an important milestone year for our Lugana Le Fornaci project. We've strongly believed in Lugana, both as wine and place, and are heavily invested in our dream to expand and develop one of our most important projects to date. Tenuta Le Fornaci consists of three main vineyards located in different areas of the Lugana DOC for a total of 45 hectares: two parcels located inland and a larger one towards Lake Garda in Sirmione.
    A press event last August on a sailboat celebrated amidst Lake Garda's wind, vocation and wine symbolized that the project linked to the Lugana doc has officially set sail. The positive response to Le Fornaci Lugana doc 2019 in the principal markets and recognition from critics is a sign that the launch is on course for success.
    Everything is set for 2021, which will see the spring launch of Le Fornaci Rosè 2020, a blend that will delight the most demanding palates, followed the autumn launch of Le Fornaci Lugana doc Riserva 2018.
  3. 2020 saw a stellar rise in digital activity. We organized Tommasi Digital Days, a series of special appointments and training dedicated to our Italian sales force and Ho.Re. Ca. customers. Our importers and international customers participated in specially organized seminars and digital tastings. Connections, the importance of maintaining and strengthening relationships built over the years, have always been a focal point of our business.
    Consumers also had a chance to participate in a series of special tastings via Instagram live and Winemaker dinners, conducted by Giancarlo Tommasi and special guests. Guests were able to converse firsthand and learn about the wines and his work. These events brought us into the kitchens of food and wine lovers, where we prepared a meal together, joined by the conviviality of a good glass of wine.
    The digital activity boosted our end-of-year results, where we see positive signs for retail and e-commerce sales, the real boom in 2020.
  4. We never stood still; we've got projects to conclude and new ones to launch. We are working on the expansion and adaptation of our headquarters and winery in Pedemonte. Those who've visited us at our Wine Shop witnessed how much progress we've made, always with the intent to guarantee maximum quality. We're defining the projects to expand the Casisano-Montalcino, Poggio al Tufo-Maremma and Caseo-Oltrepò wineries. We just completed new vineyards at Poggio al Tufo - Maremma and Masseria Surani - Puglia.
    Other exciting wine-related projects will come to light next year. The first and foremost will be the spring launch of our first Metodo Classico from Tenuta Caseo in Oltrepò Pavese, the home of Pinot Noir.
  5. What was never lacking in 2020 was the Strength of Family: a family that remained tight-knit and well organized, ready to respond with agility and flexibility to fluctuating and unpredictable change. This year, called on us to find effective alternatives and quick responses as we managed a sizeable company and above all the human resources. Not only were we able to guarantee work, despite the challenges of 2020, we were also able to hire new employees and expand our team.

This 2020 brought us gratification, creativity and new stimuli for our future.
We now look onward with hope and confidence to 2021, just around the corner.


5 motivi per cui essere fieri di questo 2020

Il 2020 è stato un anno che non dimenticheremo.
Non per il fatto che ha messo tutti alla prova, ma perché ha portato risultati davvero degni di nota.

  1. Una pioggia di riconoscimenti ha premiato il lavoro svolto da Giancarlo con il team degli enologi Emiliano Falsini e Fabio Mecca- Paternoster.
    Il Ca’ Florian Amarone della Valpolicella Classico docg Riserva 2012 si è aggiudicato i Tre Bicchieri del Gambero Rosso 2021,la Corona della guida ViniBuoni d’Italia 2021, i 5 Grappoli della Guida Bibenda 2021, le 3 Stelle della Guida Veronelli 2021 e ottimi punteggi dalla critica internazionale, su cui spiccano i 94 punti di James Suckling e di Falstaff.
    Tre Bicchieri Gambero Rosso e 5 Grappoli della Guida Bibenda anche per il Casisano Brunello di Montalcino 2015 doc, che ha fatto l’en plein meritando 90+ punti dalle più rinomate testate internazionali come James Suckling, Vinous, Decanter, Falstaff e Meininger’s, in particolare i 94 punti di Wine Spectator.
    Premi che sono arrivati anche per Paternoster che si conferma icona e benchmark per l’Aglianico del Vulture: Don Anselmo Aglianico del Vulture doc 2015 e Rotondo Aglianico del Vulture doc 2017 sono ai vertici di tutte le classifiche.
  2. Il 2020 è stato un anno significativo e molto importante per il nostro progetto Le Fornaci. Credendo fortemente nel vino e nel territorio del Lugana, abbiamo coltivato il sogno di poter espandere ed allargare il progetto. La Tenuta Le Fornaci si compone di tre vigneti principali dislocati in differenti aree del Lugana DOC per un totale di 45 ettari: due parcelle situate nell’entroterra e una più grande verso il Lago di Garda a Sirmione.
    Un evento con la stampa a fine agosto su un veliero fra vento, vocazione e vino è stato il battesimo di questo progetto legato al Lugana doc, a cui teniamo particolarmente. La risposta positiva a Le Fornaci Lugana doc 2019 è arrivata anche dalle buone performance nei principali mercati di riferimento e dai riconoscimenti meritati.
    È tutto pronto, dunque, per il 2021 che vedrà il lancio, in primavera, del Le Fornaci Rosè 2020 un blend che stupirà i palati più esigenti e poi in autunno de Le Fornaci Lugana doc Riserva 2018.
  3. Il 2020 ha visto un incremento dell’attività digitale. Abbiamo organizzato i Tommasi Digital Days, giornate dedicate alla formazione della nostra forza vendita italiana e degli appuntamenti speciali con i clienti Ho.Re.Ca. Moltissimi i seminari e le degustazioni digitali organizzati con gli importatori ed i clienti stranieri in ogni parte del mondo. Il contatto, l’importanza di mantenere e rinsaldare le relazioni costruite in questi anni sono stati dei punti focali della nostra attività.
    Anche per i consumatori sono stati organizzati meeting speciali come i live di Instagram e le Cene con l’Enologo, in cui Giancarlo Tommasi si è messo a disposizione con qualche ospite speciale per raccontare il vino ed il suo lavoro; eventi che ci hanno letteralmente portato nelle case di chi ci segue e dove il vino è stata la forza conviviale che ha unito i partecipanti.
    L’attività digitale ha anche influito sui numeri di fine anno dove possiamo vedere un segno positivo per le vendite retail ed e-commerce, il vero boom del 2020.
  4. Non ci siamo mai fermati, abbiamo progetti da terminare e nuovi da lanciare. Abbiamo lavorato e stiamo lavorando per l’ampliamento e l’adeguamento della sede di Pedemonte, chi è venuto a trovarci al nostro Wine Shop ha visto i lavori in corso ed apprezzato quanto stiamo facendo per garantire sempre la massima qualità.
    Stiamo definendo i progetti per l’ampliamento delle cantine a Casisano-Montalcino, Poggio al Tufo-Maremma e Caseo-Oltrepò ed abbiamo ultimato l’impianto di nuovi vigneti in particolare a Poggio al Tufo e Masseria Surani in Puglia.
    Ci sono anche progetti legati strettamente al vino che vedranno la luce il prossimo anno: primo fra tutti il lancio la prossima primavera del Metodo Classico dalla tenuta Caseo in Oltrepò Pavese, la patria del Pinot Nero.
  5. Ciò che non è mancato mai nel 2020 è stata la Forza della Famiglia; una famiglia unita ed organizzata che ha saputo rispondere con prontezza e flessibilità ai cambiamenti imposti da una situazione mutevole. L’anno che sta per finire ha imposto di trovare soluzioni alternative e di sapersi adeguare velocemente per gestire al meglio un’azienda importante e responsabile soprattutto delle risorse umane, a cui si è voluto garantire il lavoro prima di tutto; nonostante non sia stato un anno facile, il 2020 ci ha permesso anche di compiere nuove assunzioni ed allargare la squadra dei nostri collaboratori

Un 2020 che ha portato gratificazioni, creatività e progettualità. Attendiamo ora con fiducia e speranza il 2021 ormai alle porte.


James Suckling rewards Tommasi

The impossibility of traveling among the vineyards and cellars around the world does not stop the work of wine criticism.
James Suckling, one of the most important wine critics in the world, tastes thousands of labels every year from his headquarters in Hong Kong.
His love for Italian wines is well known.

Excellent performances for Tommasi wines, especially Ca'Florian Amarone Riserva docg 2012, which confirmes its premium attitude to being awarded and our Amarone della Valpolicella Classico docg, which deserves beautiful 94 points score with the new 2016 vintage.

TOMMASI CA’ FLORIAN AMARONE DELLA VALPOLICELLA CLASSICO RISERVA DOCG, 2012 – 94
This is really showing lots of dried fruit with sultana, white-pepper and fig flavors. It’s full and very tight with a long, intense finish. Chewy and gorgeous now. Very classic with a light touch of bitterness at the finish.

TOMMASI AMARONE DELLA VALPOLICELLA CLASSICO DOCG, 2016 – 94
A rich, layered Amarone with lots of fruit. Bright, sliced dried citrus to the ripe and juicy fruit. It’s full-bodied and compact with a beautiful finish and transparency

TOMMASI RAFAÈL VALPOLICELLA CLASSICO SUPERIORE DOC, 2018 – 93 
A beautiful valpo with delicious berry, light sandalwood and chocolate. Flavor throughout. Such balance, intensity and length and a creamy texture. A wine you want to drink. Lovely now.

TOMMASI LE FORNACI LUGANA DOC, 2019 – 91
A beautiful valpo with delicious berry, light sandalwood and chocolate. Flavor throughout. Such balance, intensity and length and a creamy texture. A wine you want to drink. Lovely now.

TOMMASI CREARO ROSSO VERONA IGT, 2017 – 90
A pleasant red with ripe-berry and light pepper character. Medium body, round tannins and a juicy finish


James Suckling premia Tommasi

L’impossibilità di viaggiare tra i vigneti e le cantine del mondo non arresta il lavoro della critica enologica.
James Suckling, uno dei critici più influenti al mondo, dal quartier generale di Hong Kong, ogni anno assaggia migliaia di etichette, ed il suo amore per i vini italiani è noto.

Eccellenti le performance dei vini Tommasi, in particolare il Ca’Florian Amarone Riserva docg 2012, che si conferma fra i pluripremiati dell’anno e il nostro Amarone della Valpolicella Classico docg, che con la nuova annata 2016 merita un ottimo punteggio di 94 punti.

Di seguito le recensioni:

TOMMASI CA' FLORIAN AMARONE DELLA VALPOLICELLA CLASSICO RISERVA DOCG, 2012 - 94
Presenta davvero molta frutta secca con aromi di uva sultanina, pepe bianco e fico.
È pieno e molto compatto con un finale lungo e intenso.
Pieno, croccante e stupendo adesso. Molto classico con un leggero tocco amaro nel finale.

TOMMASI AMARONE DELLA VALPOLICELLA CLASSICO DOCG, 2016 - 94
Un Amarone ricco e strutturato con molta frutta. Agrumi secchi luminosi e affettati al frutto maturo e succoso.
È corposo e compatto con una bella finitura e trasparenza.

TOMMASI RAFAÈL VALPOLICELLA CLASSICO SUPERIORE DOC, 2018 - 93 
Un bellissimo Valpolicella con deliziosi frutti di bosco, legno di sandalo leggero e cioccolato.
Sapore pieno. Molto equilibrio, intensità e lunghezza e una consistenza cremosa.
Un vino che vuoi bere. Adorabile.

TOMMASI LE FORNACI LUGANA DOC, 2019 - 91
Molti sentori di mela e limone con sfumature minerali e caprifoglio.
È pieno e concentrato con un finale saporito. Lugana compatto.

TOMMASI CREARO ROSSO VERONA IGT, 2017 - 90
Un piacevole rosso con sentori di frutti di bosco maturi e leggermente di pepe.
Corpo medio, tannini rotondi e un finale succoso.