Le wine destination della Famiglia Tommasi sono pronte per la stagione enoturistica alle porte

Tra nuove proposte e antichi piaceri: le magnifiche wine destination della Famiglia Tommasi sono pronte per la stagione enoturistica alle porte

Per informazioni e per scoprire tutte le proposte visita www.tommasiwinetours.com

Meraviglie paesaggistiche che solo il Bel Paese può offrire, storiche aziende vitivinicole, splendide realtà ricettive: l’Italia che si avvia verso la bella stagione e guarda con rinnovato ottimismo alla ripartenza della stagione enoturistica.

La Famiglia Tommasi è pronta ad accogliere turisti, wine lovers e visitatori nelle proprie magnifiche Tenute, attraverso un’immersione nella natura con emozionanti percorsi cicloturisti tra i vigneti, o il totale relax di un accogliente centro benessere, alla scoperta di gustosi piatti regionali e di eccellenze enologiche, fughe romantiche e visite culturali, di cui appassionati e curiosi potranno godere grazie a wine destination uniche: da Tommasi Viticoltori in Valpolicella a Casisano a Montalcino e Poggio al Tufo nella Maremma toscana, fino Paternoster simbolo del valore enologico della Basilica.

«Siamo finalmente pronti a riaprire le porte delle nostre Tenute a turisti e visitatori e non possiamo che esserne felici – commenta Michela Tommasi –. I mesi trascorsi sono stati complicati, non solo per gli operatori del settore turistico o enologico, ma per le tutte le famiglie italiane costrette a casa dalla pandemia. Si vede, per fortuna, la luce in fondo al tunnel e non vediamo l’ora di mettere a disposizione le nostre offerte enoturistiche a quanti vorranno scoprire le meraviglie di paesaggi e luoghi unici, dalla Valpolicella, alla Toscana fino al Vulture.»

«Il turismo del vino è una risorsa preziosa per tutto il Paese e sono convinta che rappresenterà anche la locomotiva per la ripresa dell’intero comparto. – continua Barbara Tommasi – In questi mesi abbiamo migliorato e potenziato la nostra offerta ricettiva, consapevoli che il settore turistico è cambiato rispetto agli anni scorsi: il turismo di prossimità, più lento e destagionalizzato, il rispetto per l’ambiente e la riscoperta delle campagne e del patrimonio artistico, culturale ed enogastronomico che racchiudono, ci hanno dato lo stimolo per proporre ai wine lovers esperienze immersive di un livello sempre più alto, fedeli allo spirito di ospitalità ed accoglienza che da sempre guida la nostra famiglia»

In Valpolicella, tra benessere e cultura
Tommasi e Valpolicella Classica è la storia di un legame inscindibile da quattro generazioni. La Famiglia Tommasi propone oggi nuove esperienze di visita e degustazione nella rinnovata welcome area di Pedemonte, alla scoperta del mondo del vino della Valpolicella Classica, uno dei territori più vocati nel nostro Paese.

Un viaggio che oggi è possibile intraprendere anche in bicicletta, grazie al noleggio e-bike che Tommasi propone per coinvolgere gli appassionati in un tour tra i vigneti di grande impatto emotivo, tra filari e panorami mozzafiato. Percorsi che si incrociano e accompagnano i wine lovers a godere di una natura incontaminata, prima del giusto relax nella quiete di Villa Quaranta Tommasi Wine Hotel & Spa, il magnifico resort in una posizione strategica fra Verona e Lago di Garda.

Villa Quaranta offre esperienze enogastronomiche di primo livello, offerte di soggiorno ideali per una fuga romantica e il piacere di un centro termale che rappresenta un toccasana per il corpo e per la mente: le Terme della Valpolicella, un fiore all’occhiello all’interno di Villa Quaranta, un luogo unico per i divertimenti di tutte le età.

Gli amanti dell’arte godranno dell’enorme patrimonio culturale di Verona, con la possibilità di impreziosirlo grazie a una sosta al Caffè Dante Bistrot, in Piazza dei Signori, dove gustare piatti gourmet in abbinamento alle eccellenze enologiche della Famiglia Tommasi. Nel cuore del centro storico cittadino, l’Albergo Mazzanti  propone ai propri ospiti la degustazione dei vini Tommasi, prima di abbandonarsi al riposo necessario per vivere una nuova giornata in un territorio unico.

Il Giro d’Italia enologico firmato Tommasi
Lasciata la Valpolicella, il wine tour nelle Tenute della Famiglia Tommasi prosegue tra le meraviglie paesaggistiche del nostro Paese. Prima tappa a Montalcino, nella magnifica Casisano per un’esperienza che cattura tutti i sensi: dalvigneto, al riposo in botte, al bicchiere, gli appassionati saranno protagonisti di un piccolo viaggio enologico per approfondire la conoscenza di Montalcino e dei suoi vini. Un viaggio che dal cuore della Toscana si sposta in Maremma, a Poggio al Tufo, nel suggestivo borgo di Pitigliano, dove si può soggiornare in un delizioso agriturismo contornato da vigneti.

Dalla Toscana alla Basilicata, Tommasi accompagna i visitatori in un’altra magnifica wine destination: Paternoster, cantina simbolo della Basilicata. Sui suoli vulcanici del Monte Vulture cresce l’Aglianico, una delle uve più interessanti da coltivare e in questa terra unica non resta che lasciarsi guidare dalla storia, alla scoperta di vini e tecniche di produzione nella cantina storica del Barone Paternoster.

Per informazioni e per scoprire tutte le proposte visita www.tommasiwinetours.com


Volata in Valpolicella #4 tappa - Valle di Sant'Ambrogio

La quarta tappa di Volata in Valpolicella, ideata dal campione Damiano Cunego, ci porta alla scoperta delle colline della Valle di Sant’Ambrogio assieme all’enologo Giancarlo Tommasi per degustare i piatti della Trattoria dalla Rosa Alda  in abbinamento al nostro Tommasi Amarone della Valpolicella Classico Docg.

PERCORSO

Ottieni il percorso su Strava
Scarica la prima tappa GPX o TCX

 

In questa quarta tappa proposta da Damiano Cunego, si parte verso Castelrotto per un veloce riscaldamento, prima di scendere a Sant’Ambrogio per imboccare la prima asperità di giornata: la salita di San Giorgio Ingannapoltron.
Dopo aver scollinato a Mazzurega, segue la discesa verso Fumane e in successione si affrontano la salita della Pendola e della Masua. Si rientra a Pedemonte passando dal centro abitato di Negrar.

Il percorso copre circa 50 km con un dislivello di 920 m. Vale sempre la regola di godersi il percorso ed i panorami che si aprono lungo la pedalata.

Nel cuore della zona classica dei grandi vini della Valpolicella, c’è un luogo di ristoro e riposo di grande tradizione, la Trattoria Dalla Rosa Alda. La famiglia Dalla Rosa si dedica al mestiere della ristorazione e mescita dal 1853. Da allora e sempre accolgo amanti della buona cucina e del buon vino nel villaggio di San Giorgio di Valpolicella, nel Comune di Sant’Ambrogio, ai piedi del Monte Solane, a mezza via tra la città di Verona e il Lago di Garda. San Giorgio fa parte del club dei Borghi più belli d’Italia.

Le Polpettine di carne ed erbe selvatiche cotte sul fogolar sono il piatto proposto in degustazione con il nostro Amarone della Valpoicella Classico docg. Potete ritrovare le Polpettine nel loro menù di primavera del ristorante e se volete testare la vostra abilità trovate a questo link la ricetta. Buon Appetito!


Volata in Valpolicella #3 tappa - Valle di Marano

La terza tappa di Volata in Valpolicella ideata dal campione Damiano Cunego ci porta alla scoperta delle colline della Valle di Marano e a degustare i piatti dell’Antica Osteria Paverno  in abbinamento al nostro Tommasi Ripasso Valpolicella Classico Superiore Doc. 

PERCORSO

Ottieni il percorso su Strava
Scarica la prima tappa GPX o TCX

Questo terzo percorso proposto da Damiano Cunego

Antica Osteria Paverno è uno storico locale (“ostaria”) nel cuore della Valpolicella classica.  L’osteria, a conduzione familiare, si caratterizza per uno stile rustico e tradizionale. La cucina propone piatti tipici veronesi legati alla tradizione e al territorio realizzati con prodotti selezionati e di qualità che variano in base alle stagioni.

Uno tra tutti, scelto per questa tappa, sono i Tortelli al Monte Veronese di Malga, Pero Misso della Lessinia e ricotta affumicata. Per creare la ricetta comodamente a casa puoi scaricarla qui.


Volata in Valpolicella, in bici con Damiano Cunego nella terra dell’Amarone

Un vino storico, le ricette di quattro ristoranti e i percorsi ciclistici creati dal campione veronese per raccontare l’Amore per la patria dell’Amarone

 

Un’esperienza enoturistica nel cuore della Valpolicella, un viaggio alla scoperta di un territorio dall’antica tradizione enoica, impreziosito dagli imperdibili piatti della cucina locale e dai profumi inconfondibili dell’Amarone. È l’iniziativa che la famiglia Tommasi presenta in collaborazione con il campione veronese Damiano Cunego per raccontare l’amore ed il profondo legame con la Valpolicella.

 

«La Valpolicella Classica è un luogo unico – commenta Giancarlo Tommasi, enologo di Tommasi Family Estates – un posto dove tradizione e tecniche di lavoro ancestrali si fondono con l’innovazione tecnologica, in nome dello sviluppo sostenibile dell’economia del vino. L’amore, la cura e il rispetto per l’ambiente sono infatti i principi che ispirano questa nostra iniziativa, nata per promuovere l’enoturismo e permettere ai visitatori di scoprire paesaggi e sapori che appartengono da sempre a questi luoghi. La bicicletta diventa così il mezzo ideale per entrare in simbiosi con l’ambiente, in nome della piacevole lentezza che permette di gustare appieno il mondo che ci circonda. Il mio più sentito grazie va a Damiano Cunego e ai ristoratori che hanno sposato questa iniziativa, che spero possa incontrare anche il favore degli appassionati perché non c’è niente di meglio di una gita in uno splendido paesaggio, gustando un bicchiere di Amarone abbinato al piatto giusto.»

A partire dal 14 febbraio, per quattro settimane, turisti e appassionati avranno l’opportunità di pedalare virtualmente con il vincitore del Giro d’Italia lungo alcuni percorsi, che lo stesso Cunego ha creato per accompagnare i visitatori nello splendido paesaggio della Valpolicella Classica.

Un tour emozionale e gustativo durante il quale i cicloturisti potranno scoprire l’eleganza dell’Amarone Tommasi, in abbinamento ai piatti degli chef di quattro ristoranti del territorio. Ogni settimana, il blog di Tommasi racconterà con foto e video la Valpolicella Classica attraverso i piatti proposti dai ristoranti e i percorsi suggeriti da Damiano Cunego, di cui per tutti gli appassionati sarà possibile scaricare le tracce GPS, attraverso le app Garmin e Strava. Un tour in 4 tappe da 60/65 km ( 2 – 2.5 ore ) con partenza ed arrivo presso la sede di Tommasi a Pedemonte
Una “volata” dunque che parte dalla Valpolicella Classica, la terra dell’Amarone, ma che correrà per tutta la provincia veronese.

 

Prima tappa - Valle di Negrar
Percorso:tra le colline di Negrar, per scendere poi a Verona e lungo la ciclabile dell’Adige fino a Pescantina; risalita a Sant’Ambrogio, Gargagnago e Fumane ed infine ritorno a Pedemonte.

Ristorante:Trattoria Caprini- Torbe
Piatto e vino in degustazione: Lasagnette col ragù della Pierina con Tommasi Amarone della Valpolicella Classico docg 

Scopri di più qui

 

Seconda tappa - Valle di Fumane

Percorso: partenza verso Parona e imbocco della ciclabile lungo l’Adige fino a Sega di Cavaion. Direzione Sant’Ambrogio di Valpolicella, quindi salita a Monte per scollinare a Cavalo. Discesa verso la valle di Fumane e rientro in cantina da San Pietro in Cariano.

Ristorante: Enoteca della Valpolicella– Fumane
Piatto e vino in degustazione: Risotto al Vino Recioto della Valpolicella con Tommasi Ripasso Valpolicella Classico Superiore doc

Scopri di più qui

 

Terza tappa - Valle di Marano

Percorso: Si attraversa la vallata di Marano, salendo verso Santa Cristina nel comune di Sant’Anna d’Alfaedo in Lessinia, discesa verso Prun e quindi Negrar. Si sale poi Montecchio ed infine discesa passando per Avesa e quindi rientro in Valpolicella da Parona.

Ristorante: Antica Osteria Paverno - Marano
Piatto e vino in degustazione: Tortello col pero misso, Monte Veronese e ricotta affumicata con Tommasi Ripasso Valpolicella Classico Superiore doc

 

Quarta tappa – Valle di Sant'Ambrogio

Percorso: Partenza dalle colline di San Pietro in Cariano, passando per Castelrotto per poi proseguire verso Sant’Ambrogio. Si imbocca qui la salita che porta al borgo di San Giorgio Ingannapoltron e poi si sale ancora per scollinare a Mazzurega, rapida discesa a Fumane e poi due salite iconiche della Valpolicella “Pendola” e “Masua” prima di rientrare in cantina da Negrar.

Ristorante: Rosa Alda - San Giorgio di Valpolicella
Piatto e vino in degustazione: Polpettine di carne ed erbe selvatiche cotte sul fogolar e Polenta con Tommasi Amarone della Valpolicella Classico Superiore docg