Italian wine Guides 2020 accolades

Great accolades and reviews from the most prestigious Italian wine guides 2020 edition
En plein for De Buris Amarone della Valpolicella Classico docg Riserva 2009, it has deserved the best from all the Italian guides:

  • 3 bicchieri, Gambero Rosso
  • 5 grappoli, Bibenda
  • 4 viti, Ais Vitae
  • Crown and Golden Star, Vini Buoni d'Italia
  • 3 Golden stars, I Vini di Veronelli
  • 96/100 Faccini, Doctor Wine Cernilli

De Buris 2009 has been reviewed also by:
- Monica Larner of Robert Parker Wine Advocate and got a beautiful 95/100 rate;
- James Suckling who gave it 93/100 points
- Christian Eder of Vinum who reward it with 18/20 points.
Tommasi Family Estates wines also got great accolades and in particular Paternoster Don Anselmo Aglianico del Vulture doc 2016 deserved:

  • 3 bicchieri, Gambero Rosso
  • 5 grappoli, Bibenda
  • 4 viti, Ais Vitae
  • 4 Stars, Vini Buoni d'Italia
  • 3 Golden stars, I Vini di Veronelli

We are very proud of our Casisano Colombaiolo Brunello di Montalcino Riserva 2013, which has deserved 5 grappoli from Bibenda and 2 red glasses from Gambero Rosso after having collected awesome rates from the International wine critics ( read https://www.tommasi.com/casisano-colombaiolo-2013/ )
 


Paternoster Don Anselmo 2015 accolades

Paternoster Don Anslemo 2015 has deserved great reviews and accolades from International and Italian best magazines and wine guides.
95 - Robert Parker Wine Advocate
The 2015 Aglianico del Vulture Don Anselmo sees fruit sourced from a 4.5-hectare single vineyard located at 600 meters above sea level. Soils are composed of compressed ash and crushed volcanic sponge rock. The wine opens to tangy fruit aromas that are brooding and thick. Background aromas of tar, smoke and cigar ash give the wine dimension and complexity. The wine is tight in terms of its texture and tannins and could use a few more years of bottle aging before you pop the cork. Fruit was harvested on the 23rd and 24th of October. Don Anselmo is fermented in equal parts steel vat and oak barrel. It then ages in wood for 20 months, followed by an additional six months in steel (that replaced older cement vats). The 2015 vintage is hitting the market now.
93 - James Suckling
This is a delicious and exotic red with clove, tea-leaf and ripe-fruit aromas and flavors. Full body, soft tannins and a long, flavorful finish. Anise coming through at the end.
Delicious finish. Drink now.
94 - Wine and Spirits
The Paternoster family makes about 150,000 bottles a year from their 50 vineyard acres on the slopes of Mount Vulture in Basilicata. Don Anselmo is their top wine, made from the estate’s oldest vines, growing in volcanic soils at 2,000 feet of elevation. It’s dense and formidably tannic, its plum and raspberry flavors infused with notes of graphite and tobacco. Brisk acidity balances the wine’s smoky richness, keeping the structure lithe.
3 Bicchieri - Gambero Rosso
95 Faccino - Doctor Wine
5 Grappoli - Bibenda
Download HERE the whole Paternoster Don Anslemo Aglianico del Vulture doc 2015 accolades list.


Paternoster Don Anselmo 2015

Paternoster Don Anslemo 2015 ha meritato ottime recensioni e premi dalle migliori testata nazionali ed internazionali:
95 - Robert Parker Wine Advocate
L'Aglianico del Vulture 2015 Don Anselmo è fatto con la selezione delle uve provenienti da un singolo vigneto di 4,5 ettari situato a 600 metri sul livello del mare. I terreni sono composti da cenere compressa e roccia spugnosa vulcanica frantumata. Il vino si apre con aromi di frutta sapida che sono meditabondi e densi. Gli aromi di fondo di catrame, fumo e cenere di sigaro conferiscono al vino dimensione e complessità. Il vino è stretto in termini di consistenza e tannini e potrebbe impiegare qualche altro anno di affinamento in bottiglia prima di aprirsi del tutto. La vendemmia è stata fatta tra il 23 e 24 ottobre 2015. Don Anselmo è fermentato in parti uguali in acciaio e botte di rovere. Successivamente affina in legno per 20 mesi, seguito da altri sei mesi in acciaio (che ha sostituito i vecchi tini di cemento). L'annata 2015 è disponibile nel mercato ora.
93 - James Suckling
Questo è un rosso delizioso ed esotico con aromi e sapori di chiodi di garofano, foglie di tè e frutta matura. Corpo pieno, tannini morbidi e un finale lungo e saporito. Anice che arriva alla fine. Finale delizioso. Da bere ora.
94 - Wine and Spirits
La famiglia Paternoster produce circa 150.000 bottiglie all'anno dai loro 50 acri di vigneto sulle pendici del Monte Vulture in Basilicata. Don Anselmo è il loro vino migliore, ottenuto dalle viti più antiche della tenuta, che cresce in terreni vulcanici a 2000 piedi di altezza. È denso e formidabilmente tannico, con sapori di prugna e lampone infusi con note di grafite e tabacco. L'acidità vivace bilancia la ricchezza fumosa del vino, mantenendo la struttura agile.
3 Bicchieri - Gambero Rosso
95 Faccino - Doctor Wine
5 Grappoli - Bibenda
Scarica QUI la lista completa dei premi del Paternoster Don Anslemo Aglianico del Vulture doc 2015.


Ca' Florian Amarone Riserva 2010 5 Grappoli Bibenda

Ottobre 2017 segna il lancio del millesimo 2010 del nostro Ca' Florian Amarone Riserva.
L'annata 2010 è stata un'annata eccellente, con un clima mediamente più fresco che ha permesso un'ottima maturazione delle uve, in particolare la Corvina che certamente è una varietà sensibile agli sbalzi termici.
La vendemmia si è svolta con leggero ritardo; è poi seguito un periodo di appassimento, durato circa 100 giorni. I primi 30  giorni di appassimento, fondamentali per la concentrazione dei succhi, sono decorsi in condizioni atmosferiche ottime con temperature fresche, una buona ventilazione e scarsa umidità atmosferica. Sono seguiti 4 anni di affinamento in botte e 3 di bottiglia.

E' un'annata dove l'eleganza prevale rispetto alla potenza - spiega Giancarlo Tommasi, enologo - In sintesi, i caratteri dominanti di questo Ca' Florian Amaorne sono la naturalezza d’espressione e la complessa armonia.>

A coronamento della dedizione che Tommasi impiega in particolare per questo cru, sono arrivati da Bibenda i riconoscimenti più importanti: i 5 grappoli e la nomination per gli Oscar del Vino.
 
 


5 Grappoli Bibenda per Paternoster Don Anselmo 2013

Bibenda incorona il Don Anselmo Aglianico del Vulture 2013 di Paternoster con i 5 Grappoli.
Paternoster Don Anselmo Aglianico del Vulture 2013 fa poker d’assi
L’ alleanza tra le due storiche Famiglie del vino Tommasi e Paternoster
colleziona ottimi riconoscimenti dalle più prestigiose guide italiane.
3 bicchieri - Gambero Rosso
5 grappoli - Bibenda
4 viti - Ais Vitae
3 stelle “faccini” - Cernilli Doctor wine
I migliori riconoscimenti dalle guide più importanti d’Italia, provano che l’unione fa la forza e confermano Paternoster come produttore leader della Basilicata e primo in Italia per la produzione dell’Aglianico del Vulture.
La collaborazione con la famiglia Tommasi dimostra il rispetto per il territorio e l’eccellenza produttiva di questa perla ai piedi del Vulture.
L’obiettivo dell’accordo siglato poco più di un anno fa, sta portando già i primi risultati nella realizzazione del progetto di rafforzamento del marchio e di consolidamento della rete commerciale, oltre che incrementare gli interventi in vigneto e cantina con particolare attenzione al biologico ed all’eco-sostenibilità.
L’Azienda Vinicola Paternoster è un perla incastonata nel cuore della Basilicata, nel Vulture, terra nera di origine vulcanica. Sono circa 20 ettari, con una modernissima cantina, dislocati in vari poderi nelle diverse contrade viticole in agro di Barile, tra cui i prestigiosi crus Don Anselmo e Rotondo.

«Lavorare a fianco della Famiglia Paternoster per raccontare l'unicità e la ricchezza del Vulture - spiega Giancarlo Tommasi, enologo responsabile di Tommasi Family Estates – è un’esperienza meravigliosa e un dovere quello di esaltare il terroir del Vulture».
“Questi riconoscimenti ripagano la passione, la cura, la costante ricerca dell’eccellenza che mettiamo ogni giorno nel nostro lavoro e che abbiamo per la terra del Vulture, da cui questo vino trae le proprie origini”. Queste le parole di Vito Paternoster

Tommasi e Paternoster, due storiche Famiglie di Viticoltori. Entrambe rappresentano l’eccellenza del vino italiano e si sono formate mantenendo uno stile rigoroso, responsabile, coerente e rispettoso del territorio e delle tradizioni. Due storie di famiglia molto simili, entrambe nate agli inizi del secolo scorso.
Tommasi, fondata nel 1902, è giunta alla quarta generazione e con un percorso importante di crescita ed investimenti (cinque tenute in quattro regioni); Paternoster, alla terza generazione dal 1925, ha sempre mantenuto intatta la tradizione dell’Aglianico del Vulture.
La collaborazione con Paternoster evidenzia la filosofia che da sempre anima la Famiglia Tommasi: investimenti mirati fatti per costruire e consolidare realtà vitivinicole nel pieno rispetto delle peculiarità e delle tradizioni del territorio di appartenenza. Tommasi si afferma quindi ambasciatore del made in Italy e testimone di qualità ed eccellenza.